Il mese di settembre si avvicina, e con esso la partenza ufficiale dell’iniziativa Wiki Loves Monuments, il concorso fotografico con il maggior numero di immagini inviate (quasi 170.000 da tutta Europa nell’edizione 2011). Wiki Loves Monuments ha due scopi principali: valorizzare e documentare il patrimonio culturale, e aumentare la consapevolezza che Wikipedia è un bene di tutti e che chiunque può offrire il proprio prezioso contributo.

Sappiamo tutti che il patrimonio artistico del Belpaese è immenso; con la sezione italiana del concorso l’associazione Wikimedia Italia vuole contribuire a promuovere la ricchezza artistico-culturale italiana presso una vasta platea internazionale, e dare a chiunque la possibilità di mostrare le sue capacità: ricordiamo che la partecipazione al concorso è assolutamente libera e gratuita, e gli unici impegni richiesti sono l’iscrizione a Wikimedia Commons (il progetto della famiglia Wikipedia che raccoglie immagini e video libere) e il rilascio delle immagini sotto la licenza Creative Commons CC-BY-SA 3.0, permettendo così a chiunque di riutilizzarle purché l’autore originale sia riconosciuto e siano concessi gli stessi diritti agli altri utilizzatori.

Fotografare monumenti in Italia però non è sempre facile: per essere certi di ottemperare alle leggi nazionali occorre l’autorizzazione del proprietario o dei legittimi aventi diritto. Wikipedia Loves Monuments Italia ha già una lista di monumenti per cui tale autorizzazione è stata concessa, lista consultabile a http://www.wikilovesmonuments.it/monumenti/lista-monumenti/ – ma invitiamo tutti a cercare e contattare le autorità competenti, come per esempio gli uffici comunali, per ampliarla. In questo modo ci guadagneremo tutti: chi gestisce i monumenti avrà a disposizione un’ampia scelta di fotografie di alta qualità, i partecipanti al concorso avranno una più ampia scelta, e chiunque potrà fruire liberamente del risultato.
Ecco come è possibile ampliare la lista dei monumenti fotografabili:

  1. contattate un’istituzione privata o azienda che possegga o gestisca un monumento (come per esempio un palazzo) databile fino ai primi del ‘900 e chiedete l’autorizzazione a fotografarlo e a rilasciare le foto in CC-BY-SA. L’autorizzazione deve pervenire a Wikimedia Italia su carta intestata o comunque in via ufficiale. Può essere utile scaricare e personalizzare il modello di lettera di adesione, disponibile all’URL http://bit.ly/LzzZhJ.
  2. contattate un comune e chiedete, come sopra, l’autorizzazione. Di solito ai comuni è bene chiedere un elenco dei monumenti (comprensivo di nome del bene e indirizzo). È possibile utilizzare come fac-simile la delibera del Comune di Pavia.

È comunque possibile avere altre informazioni o chiedere aiuto scrivendo all’indirizzo contatti@wikilovesmonuments.it .

Wikimedia Italia

Il progetto è promosso e coordinato da Wikimedia Italia, l’associazione di promozione sociale finalizzata alla diffusione della conoscenza libera.
Attiva dal 2005 nell’ambito dell’Open Culture in qualità di corrispondente italiana ufficiale di Wikimedia Foundation, Wikimedia Italia persegue esclusivamente obiettivi di solidarietà sociale nel campo della promozione culturale, prefiggendo come scopo principale quello di contribuire attivamente alla diffusione, al miglioramento e all’avanzamento del sapere e della cultura attraverso la produzione, la raccolta e la divulgazione gratuita di contenuti liberi
che incentivino le possibilità di accesso alla conoscenza e alla formazione.
L’associazione sostiene nel nostro Paese sia Wikipedia sia i progetti Wikimedia, tra i quali si annovera questo contest dedicato ai monumenti che invita tutti i cittadini a documentare la propria eredità culturale realizzando fotografie con licenza libera, nel pieno rispetto del diritto d’autore e della legislazione italiana in merito.

 

Versione pdf del comunicato stampa.