Il concorso dove appassionati e semplici cittadini
fotografano il patrimonio culturale del pianeta
vedrà quest’anno anche il nostro Paese ai blocchi di partenza

L’Associazione Wikimedia Italia è lieta di annunciare che parteciperà all’edizione 2012 di Wiki Loves Monuments, il concorso che chiede il contributo fattivo di chiunque per documentare il patrimonio culturale per mezzo di fotografie liberamente riutilizzabili.

Wiki Loves Monuments è nato nei Paesi Bassi nel 2010, e l’anno successivo ha coinvolto diciotto Paesi europei, dal Portogallo all’Estonia, con ben 165.000 foto inviate da 5.000 partecipanti. Tutte le immagini hanno una licenza Creative Commons CC-BY-SA 3.0, che permette il loro uso anche per scopi commerciali con gli unici obblighi di segnalare l’autore e rilasciare a propria volta le opere con la stessa licenza: in questo modo ogni singola immagine contribuisce ad aumentare la conoscenza e la consapevolezza del nostro patrimonio culturale.

Il concorso si svolge in due tempi: durante la prima fase – che si svolgerà nel settembre 2012 – i singoli capitoli della Wikimedia Foundation (WMF) che partecipano all’iniziativa, organizzano la fase nazionale, assegnano localmente i premi per le migliori categorie e selezionano le immagini più significative, che verranno poi valutate nel mese successivo su base pan-europea. La partecipazione è assolutamente libera e gratuita: unica necessità è avere un indirizzo email e inserire a tempo debito le proprie immagini su Wikimedia Commons, il sito della WMF nato per raccogliere immagini e file multimediali liberi.

Secondo la definizione dell’Unesco adottata da Wiki Loves Monuments, i “cultural heritage sites” possono essere momumenti veri e propri, elementi archeologici, gruppi di edifici o in genere opere umane che abbiano un valore universale dal punto di vista storico, artistico o scientifico. L’Italia è ricchissima di tali opere: Wikimedia Italia ha scelto, anche per evitare i problemi burocratici legati al diritto di paesaggio e alla disponibilità dei beni culturali, di focalizzare la sua attenzione in particolare sulle opere “minori”, che d’altra parte hanno necessità ancora maggiori di essere conosciute, prima ancora che valorizzate.

Ci auguriamo che Wiki Loves Monuments ottenga anche in Italia il meritato successo, e chiediamo la collaborazione di tutti gli interessati per far conoscere il concorso e più in generale il progetto.
Ulteriori informazioni su Wiki Loves Monuments possono essere reperite al sito http://www.wikilovesmonuments.it per la parte italiana e a http://www.wikilovesmomuments.eu per il concorso europeo.

Wikimedia Italia

Il progetto è promosso e coordinato da Wikimedia Italia, l’associazione di promozione sociale finalizzata alla diffusione della conoscenza libera.

Attiva dal 2005 nell’ambito dell’Open Culture in qualità di corrispondente italiana ufficiale di Wikimedia Foundation, Wikimedia Italia persegue esclusivamente obiettivi di solidarietà sociale nel campo della promozione culturale, prefiggendo come scopo principale quello di contribuire attivamente alla diffusione, al miglioramento e all’avanzamento del sapere e della cultura attraverso la produzione, la raccolta e la divulgazione gratuita di contenuti liberi
che incentivino le possibilità di accesso alla conoscenza e alla formazione.

L’associazione sostiene nel nostro Paese sia Wikipedia sia i progetti Wikimedia, tra i quali si annovera questo contest dedicato ai monumenti che invita tutti i cittadini a documentare la propria eredità culturale realizzando fotografie con licenza libera, nel pieno rispetto del diritto d’autore e della legislazione italiana in merito.

 

Versione pdf del comunicato stampa